triana_header

News

09 maggio 2016

Andreya Triana – Lost where I belong

Ci sono quelle voci che ti entrano in testa, spesso ascoltate clandestinamente come melodia di qualche base elettronica, fluttuando nell’inconscio per un lungo periodo fino ad esplodere, un giorno, come un’epifania.

Nella piovosa giornata di questo lunedì, complice il lungo viaggio in treno, nelle cuffie sta girando in loop Eyesdown di Bonobo, contenuta nell’album Black Sands del 2010.

La voce calda di Andreya Triana sembra l’unico rimedio per la malinconia che ci paralizza con la testa appoggiata contro al finestrino rigato dalla pioggia, sul vagone a due piani in direzione Milano.

Cresciuta a Londra e trasferitasi successivamente nel Worcester, Andreya Triana ha all’attivo un paio di album, vantando diverse collaborazioni con Flyin Lotus, Mr. Scruff, oltre al già citato Bonobo.

“Lost Where I Belong” è il suo primo album solista, prodotto da Bonobo e pubblicato con l’etichetta britannica Ninja Tune nel 2010.

Album: “Lost Where I Belong”
Anno: 2010
Etichetta: Ninja Tune Records

L’atmosfera di questo primo album è molto calda, intima, sognante.
La voce è protagonista, su un tappeto sonoro che mischia alcune leggere sfumature elettroniche alle sonorità soul e jazz più tradizionali.
Colpiscono Draw The Stars in apertura, l’arrangiamento con i fiati di A Town Called Obsolete, la suadente Daydreamers oltre alla title-track Lost Where I Belong.

Da accompagnare con: caffè nero e tabacco…